Italiano English Español Português Française

Avviso della conclusioni delle indagini (Documento 2)

AVVISO DI CONCLUSIONE DELLE INDAGINI ART. 415bis c.p.p.
Il pubblico ministero quando ritiene di chiedere il rinvio a giudizio, deve far notificare all'indagato ed al suo difensore un atto dal contenuto articolato "l'avviso di conclusione delle indagini preliminari" (art. 415bis comma 1 c.p.p.). Tale avviso, che deve essere notificato prima della scadenza del termine per le indagini, contiene la sommaria enuunciazione del fatto per il quale si procede, conl'indicazione delle norme di legge che si assumono violate, della data e del luogo del fatto (art. 415 bis comma 2).
L'avviso contiene l'avvertimento che l'indagato ed il suo difensore, entro il termine di venti giorni dell'ultima notifica, hanno la facoltà di prendere visione del fascicolo delle indagini, depositato presso la segreteria del pubblico ministero (art. 415 bis comma 2 c.p.p.).
Il termine di venti giorni perentorio e non prorogabile, entro il quale l’attività del difensore assume un ruolo di rilievo potendo produrre documenti, depositare memorie, chiedere al Pubblico Ministero che il proprio assistito venga sottoposto ad interrogatorio o il compimento di ulteriori atti d’indagine. (DOCUMENTO 2).
Un tempestivo esame e studio del materiale probatorio presente nel fascicolo del Pubblico Ministero, consente al difensore di rendere edotta la parte sulle strategie processuali più opportune.

Avv. Giuseppina Schettino
Area Riservata Cliente
Il processo amministrativo
Giurisprudenza
Dottrina
Pubblicazioni
Politica degli onorari


Prof. Avv. Antonio Schettino
Avv. Giuseppina Schettino
Avv. Maria Antonietta Schettino
Area Riservata Cliente
Il processo civile
Giurisprudenza
Dottrina
Pubblicazioni
Politica degli onorari


Avv. Edoardo Mobrici
Area Riservata Cliente
Il procedimento penale
Giurisprudenza
Dottrina
Pubblicazioni
Politica degli onorari